E’ finito il calciomercato, lo sport d’estate

Anche per quest’anno sono finiti i deliri da calciomercato. Le ultime settimane hanno distratto tifosi e dirigenti di ogni squadra. Il mercato assorbe e inebria di gioia piazze intere, fa sognare e arrabbiare. “E’ la cosa più bella dell’estate”, giurò un mio amico un giorno di qualche anno fa.

axel-witsel-zenit-30072016_1cgwvmf3gi1t610vp61hhth0t5

Juve niente Axel Witsel, il colpo non riesce. Si tornerà all’assalto a gennaio.

Da domani, però, ogni allenatore di Serie A dovrà lavorare con i giocatori a disposizione, senza più richieste ne speranze. Come, e forse più, degli anni passati questo mercato ha regalato colpi da 90 al nostro campionato, raggiungendo cifre solo qualche decennio fa impensabili. Regina indiscussa del mercato è la Juventus che, dopo la cessione monstre di Paul Pogba, ha regalato ad Allegri almeno tre giocatori di assoluto livello internazionale, e ci riferiamo soprattutto a Pjanic, Higuain e Dani Alves. La Signora del mercato veste, indubbiamente, bianconero. Ora i tifosi juventini possono veramente sognare in grande.

596414724-U202102558017TPH-U160952229051JKH-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Arkadiuz Milik, il nuovo attaccante del Napoli

Molto bene anche l’Inter che piazza in poche ore due colpi eccezionali come Joao Mario e il talento brasiliano Gabriel Barbosa, che vanno ad aggiungersi al già nerazzurro Banega e all’ex laziale Candreva. Un gradino sotto la Roma (che ha investito soprattutto per i difensori), il Napoli (che punta su Milik e rilancia Gabbiadini) e la Lazio del Loco…Inzaghi. A bocca asciutta il Milan che, nonostante gli ultimi disperati tentativi per Stevan Jovetic e Cesc Fabregas, deve rimandare i grandi colpi almeno a gennaio. La consolazione, nel giorno del Condor Galliani, si chiama Mati Fernandez, centrocampista che Montella lo conosce molto bene.. Il Torino conclude un grande mercato con un colpo da 10. Il portiere della nazionale inglese Joe Hart, infatti, vestirà granata. La Sampdoria si è regalata Praet dopo la cessione di Soriano al Villareal. Juric ha l’acquisto più bello nella non cessione di Pavoletti. Felici anche in Emilia, il Sassuolo, inebriato d’aria d’Europa, ha acquistato Matri e tenuto stretto il suo gioiello più prezioso: Domenico Berardi. Tanti giovani hanno cambiato squadra nella giostra del calciomercato. Tra i più interessanti segnaliamo il croato Rog e l’ex Bologna Diawara (entrambi giocheranno per il Napoli), Ricci del Sassuolo, Sadiq passato al Bologna, Lapadula e il già chiacchierato Kessiè,

Calciomercato-Napoli-Candreva-e-Higuain-300x212

L’estenuante trattativa per Candreva all’Inter si è conclusa con successo. 18 mln più bonus alla Lazio

In mezzo ai tanti calciatori che sono arrivati nel Bel Paese, altri hanno cambiato campionato, altri semplicemente squadra ma attenzione, molti non si sono mai mossi! Quante telenovele, quante suggestioni mai avverate in questa torrida estate. A Napoli aspettano ancora Icardi, il Milan ha mollato mestamente il desiderato Musacchio, la Roma non è riuscita a trovare il sostituto di Pjanic e la Fiorentina, infine, non ha conretizzato il romantico ritorno di Jovetic. Un mercato impazzito, giorno dopo giorno abbiamo potuto contare quasi tre nomi nuovi ogni settimana. Semplici deliri dei giornalisti, semplici contatti o trattative arenate sul più bello. Il mercato è anche questo. Certo che di bufale ne abbiamo dovute digerire parecchio.

La Serie A conclude la sessione estiva di calciomercato con un bilancio secondo solo alla Premier League. Ma d’altronde con gli spendaccioni club inglesi non c’è veramente partita. I nostri club hanno speso (e guadagnato) più di Liga, Bundesliga e Ligue1. Addirittura la voce incassi è stata superiore anche a quella del campionato inglese. La sessione di calciomercato ha messo in evidenza due fattori: come i dirigenti italiani sappiano fare mercato meglio degli altri, e come il nostro campionato sta tornando a farsi molto più importante anche in Europa, sperando anche nell’ascesa delle due milanesi.

Ora però silenzio, che parla il campo.

I commenti sono chiusi.